Eataly Smeraldo: food & art

Tre piani, cinquemila metri quadrati, migliaia di prodotti di primissima qualitá, rigorosamente made in Italy e preparati al momento, quindici ristoranti aperti sette giorni su sette. E ancora, corsi di cucina, laboratori per i piú piccoli e un immenso palcoscenico a disposizione di artisti affermati o esordienti.

Tutto questo é Eataly Smeraldo il nuovo food store della catena che ha conquistato New York e che promette meraviglie anche da noi.

20140316-133759.jpg
Le porte del nuovo negozio in piazza XXV aprile (MM2-MM5 Garibaldi) si apriranno al pubblico per la prima volta il 18 marzo 2014 alle 10.00. Giusto in occasione del 166esimo anniversario delle Cinque Giornate di Milano. Perché, come spiega il presidente, Oscar Farinetti, Eataly è la nostra metafora di Risorgimento .

Il tratto distintivo di questo mega store, il 25esimo in Italia e nel mondo, é l’immenso palcoscenico, ricordo del magnifico e, ormai, ex, teatro Smeraldo nei cui spazi é sorto. Collocato al centro del negozio, ospiterá spettacoli di ogni tipo, dal cabaret alla musica, dalla danza al reading, di artisti noti o esordienti. Il tutto gratuitamente.

Perché, oltre che di buon cibo per nutrire il corpo, abbiamo bisogno anche di buona cultura per saziare la nostra anima.

Per chi volesse esibirsi sul palcoscenico di Eataly Smeraldo, ecco l’indirizzo a cui scrivere: palcosmeraldo@eataly.it

New Eataly store in town! Opening on the 18th of March 2014 at 10.00 o’ clock in XXV Aprile square (MM2-MM5 Garibaldi), Eataly Smeraldo will offer the best quality of italian food to buy, restaurants, cafes and a stage where great artists or new entries will play for all of us, for free.
Get in and enjoy the true taste of Italy!

Be smart, be City Guru

Sommersi da coupon a rischio scadenza e obbligati a prenotare con mesi di anticipo?
God save Groupon, Groupalia & Co: senza di loro Milano sarebbe meno vivibile. Ma non sempre sono il massimo.

Da qualche mese una novità sta sconquassando il tranquillo mondo dei siti di sconti, con il rischio, in futuro, di soppiantarli del tutto: si tratta di City Guru, una card metallica, dorata e personalizzata che ci permette di avere sconti fino al 50% negli esercizi che hanno aderito al circuito. Per il momento è attiva nelle categorie food e beauty, ma in futuro si pensa a collaborazioni anche con cinema, teatri e negozi di altro tipo.

20140225-120353.jpg
La differenza con i nostri soliti e fedelissimi coupon è, innanzitutto, che non si deve prenotare, nè si deve dire in anticipo che siamo possessori della tessera sconto. La tireremo fuori solo al momento del pagamento e così eviteremo di essere trattati da clienti di serie B, come purtroppo qualche volta accade. Saremo anche liberi di scegliere cosa mangiare o di quali servizi beauty usufruire.

Lo sconto, poi, si applica a tutti gli amici che sono venuti con noi, alla spa o al ristorante, sul totale del conto. La card vale 12 mesi, è personale e può essere usata quante volte si vuole e più volte anche nello stesso locale.

Attenzione che uno stesso esercizio può offrire sconti diversi nei diversi giorni della settimana e sono in continuo aumento i negozi che aderiscono all’iniziativa. Per fortuna il sito è molto chiaro ed è difficile sbagliarsi. Leggiamoci comunque attentamente le FAQ per toglierci ogni dubbio.

Naturalmente le cose belle si pagano. City guru si vanta di non chiedere commissioni ai partner, quindi in qualche modo dovrà pur mantenersi. Infatti costa 79€, la si acquista solo online e arriva a casa nel giro di una settimana.

Vero è che la si ammortizza con un paio di cene. Per il momento, poi, è in vigore una promozione che ce la fa acquistare a prezzo ridotto: se utilizziamo il codice vogliocityguru2014 (da inserire nella voce “coupon”), l’avremo per soli 49€.

Se ci va, è un piccolo investimento per vivere alla grande la nostra bellissima, meravigliosa Milano.

Capodanno Cinese: la festa è a Milano

Arriva l’anno del cavallo! Il 31 gennaio si festeggia il Capodanno cinese anche a Milano: lanterne rosse lungo via Paolo Sarpi, grandi feste, ma soprattutto grandi abbuffate!

20140130-123408.jpg
Per l’occasione, molti ristoranti cinesi proporranno menù speciali a base di jiaozi (ravioli a forma di mezzaluna, idealmente “ripieni di fortuna”), nian gao (torta di riso il cui nome significa “un anno più prosperoso del precedente”), mandarini e semi di melone per augurare prosperità. Tra i locali più famosi, il Giardino Fiorito in via Cenisio e il Bon Wei in Castelvetro. Ma è molto probabile che anche il nostro ristorante preferito abbia in serbo qualcosa. Importante il dress code: tutti in rosso.

E se per venerdì abbiamo già degli impegni?

Non preoccupiamoci, il clou della festa sarà domenica 2 febbraio. Si parte in via Paolo Sarpi (la Chinatown meneghina) alle ore 15.00 con la grande parata: draghi, leoni e duecento figuranti in costume tipico. Ci saranno pure i bambini che suonano i tamburi per scacciare il terribile Nian e mantenerci legati alla vita nel passaggio da un anno con l’altro. In più, per tutta la mattinata, all’altezza del numero 26 sarà allestito un palco per l’esibizione di artisti, acrobati e giocolieri spettacolari.

20140130-123510.jpg
Dalle 17 la festa si sposta alla Fabbrica del Vapore, in via Procaccini 4, con danze, dj set, spettacoli di arti marziali e la Chinatown New Year Run (ritrovo ore 16), una corsa non competitiva di 6 km da praticarsi vestiti rigorosamente di rosso, il colore della Cina.

Previsti, poi, anche il Mercatino Pagoda in piazza Gramsci e tanti giochi a misura di bambino in via Albertini.

Per gli aggiornamenti, il canale ufficiale è quello di Associna, che offre anche una panoramica delle feste in tutte le città italiane.

E allora, buon anno!!! 新年好!!!

Mangia (bene!), bevi, dona: la MRW

Mangiare nei migliori ristoranti, spendere pochissimo e fare beneficenza… che volete di più?
Fino al 17 novembre la Milano Restuaurant Week vi da la possibilità di farlo!
image

Ventinove tra i top restaurants della cittá propongono un menù completo a 25€, di cui 1€ sarà devoluto in beneficienza alle onlus CIAI e Progetto Arca. A fine pasto, poi, gli sponsor PernigottiPernod Ricard vi riserveranno una bella sorpresina…

La manifestazione, nata niente meno che a New York nel ’92, è attualmente alla sua seconda edizione qui a Milano. A organizzarla Sapore dell’Anno, ad approfittarne, se vogliamo, tutti noi: basta andare sul sito ufficiale della MRW, selezionare il vostro ristorante e prenotare.

Biffi Duomo, la Terrazza Aperol, Maison Espana, lo stellato D’O di Davide Oldani, e tanti altri (qui l’elenco), voi quale scegliete?
In fondo si tratta uno strappo alla linea che fa bene alla coscienza!

image

Terrazza Aperol