Piano City Milano 2014, the sound in the city

Un weekend a rincorrere dolci note di pianoforte per i cortili e le ville della cittá. Torna nella sua terza edizione Piano City Milano, dal 16 al 18 maggio.

Oltre 200 pianisti e 300 eventi gratuiti per gli amanti della buona musica o, piú semplicemente, dei concerti all’aria aperta.

20140514-122439.jpg
Si comincia infatti al parco Sempione, con il concerto inaugurale il 16 maggio alle 20.00: il grande pianista e compositore Ludovico Einaudi eseguirá in anteprima assoluta Le Piano Africain, composizione per 6 pianoforti, 2 marimbe e 4 balafon.

Jazz, classica, contemporanea: il programma é ricco e adatto a tutti i gusti, le locations assolutamente spettacolari: da non perdere il Gam, la Galleria d’arte Moderna (MM1 Palestro) con il suo elegantissimo parco, e la quattrocentesca Villa Schleiber a Quarto Oggiaro, recentamente restaurata.

Se invece amate le esecuzioni piú intime, prenotatevi per assistere ai concerti nei cortili delle piú belle case milanesi, ma sbrigatevi: i posti stanno per finire!

Jazz, modern or classical: choose the piano music you like and go listen to it throuhgout the city. Piano City Milano is back to town from the 16th to 18th of May.
Don’t miss the great opening free concert at Parco Sempione at 20.00 and other free live shows in other great locations: Gam – Galleria d’arte moderna (MM1 Palestro) and Villa Schleiber (via Felice Orsini 2).
Milano sounds good!

MDW 2014: food & live music

La Milano Design Week è anche food e musica live!

Nella centralissima piazza XXV Aprile, tra corso Como e corso Garbaldi (MM2 MM5 Garibaldi), ci aspetta il meglio dello street food italiano. Dalle 11 di mattina all’1 di notte, la piazza di Eataly vive tra design, convivialitá e buon cibo: si potrà  mangiare all’ombra di un frutteto urbano o imparare qualcosa di più sul rispetto per l’ambiente grazie ad un orto mobile.

image

È il Public Design Festival, bellezza.

E la sera, concerti live per tutti! Stasera, ad esempio, da non perdere l’appuntamento con la Woody Gipsy Band dalle 20.30.

Il programma è comunque ricchissimo, dobbiamo solo scegliere!

Food & live music @ Milano Design Week? XXV Aprile square is the right place to go (MM2-MM5 Garibaldi). Close to Eataly store, we can eat the best italian street food sitting under an urban orchard. From 11 am to 1 am this square has a lot to offer: don’t miss the live concerts! Tonight jazz starting from 8.30 pm.
That’ the Public Design Festival, baby.
Buon appetito!

Jazz all’Isola: Ah-Um!

Contrabbasso, tromba e sax, splendide note che risalgono lungo viali alberati e magnifiche piazze: la musica jazz é protagonista al quartiere Isola di Milano!

Fino al 26 maggio piazze e strade, bar e ristoranti, enoteche e teatri, si animano per l’Ah-Um Milano Jazz Festival, l’unico festival per questo genere musicale in cittá, che dal 2000 anima le serate dei milanesi e offre un modo nuovo di socializzare e godersi Milano.

20130523-191243.jpg
Drink alla mano e passo lento, ci aspettano oltre 30 concerti ed eventi all’aperto e al chiuso (qui il volantino per chi non riesce ad aprire il sito in flash) in un quartiere, tra le fermate MM2 Gioia e Garibaldi, che si distingue per l’intrattenimento di qualitá e che promette, se non altro, di passare una serata alternativa.

Tra relax e buona musica, Milano per altri quattro giorni avrá un ritmo decisamente diverso dal solito.
A noi scegliere il preferito!

20130523-193259.jpg

Piano City: Milano in musica, live.

Jazz, rock, classica, pop: la musica a Milano corre sui tasti di un pianoforte.
Per tutti, per tutto il weekend, in tutta la cittá.

Dal 10 al 12 maggio la capitale meneghina diventa infatti la cittá del pianoforte e offre concerti gratuiti in luoghi simbolo come parchi, musei, biblioteche, e perfino nelle case di privati cittadini.
É Piano City Milano, quest’anno alla sua seconda edizione, con concerti, eventi e aperture straordinarie di musei in un programma variegato ed emozionante, adatto a un pubblico di tutte le etá (bimbi compresi) e per tutte le orecchie.

L’anno scorso é stato semplicemente meraviglioso e coinvolgente: mentre le corde dei pianoforti vibravano, sedevo sull’erba e neanche piú sentivo le zanzare che mi ronzavano intorno!

20130510-104742.jpg
Quest’anno, invece, dovremo litigare con la pioggia… Speriamo vada tutto bene, visto che il programma di questa sera, la serata inaugurale, promette bene: 21 pianoforti a coda, disposti lungo una via Palestro chiusa al traffico, per Cut the Jam, il concerto realizzato in esclusiva con il Conservatorio di Milano davanti al PAC (MM1 Palestro).

In un alternarsi di grandi concertisti e future stelle del piano, anche le stazioni della metropolitana e alcuni mezzi di ATM ospiteranno i concerti (qui gli eventi nel dettaglio): tra i diversi appuntamenti, ci sará pure un tram storico in centro che offrirá musica dal vivo per tutti i gusti, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00.

E visto che domenica si andrá tutti a piedi per il blocco del traffico, ora abbiamo un motivo in piú per restare a Milano. E goderci questa bellissima cittá con una nuova, straordinaria, colonna sonora.

20130510-111854.jpg

All that Blue: Le Dolls al Note

Maramao perché sei morto?
Pane e vin non ti mancavan,
L’insalata era nell’orto
E una casa avevi tu…

Serata decisamente retró ieri al mitico Blue Note, il tempio del jazz internazionale di Milano. Gli anni Trenta e Quaranta sono resuscitati nelle voci delle bravissime Blue Dolls che, con il loro allegro e popolarissimo repertorio swing, hanno strizzato l’occhio anche agli anni ’50 e ’60.

20130313-114911.jpg
Ammetto che le premesse non fossero delle migliori. Musica d’altri tempi, un gruppo esaltato da Arbore e finito piú volte sulla Rai, che si rifa ad un Trio Lescano di cui ho sentito parlare solo mia nonna. Come minimo mi aspettavo un pubblico di matusa in attesa di emozioni ormai dimenticate e preoccupati per l’eventuale tenuta del peace maker.

Invece sul morbido velluto blu del locale erano presenti trentenni stupende, tacco 15 e chiodo borchiato, uomini ben curati e, tra la folla, una curiosa ragazzina che ascoltava tutta rapita con un berrettino di lana nera in testa e occhialoni piú grandi di lei.
Del resto giovanissime sono pure le tre cantanti, ieri sera in un abitino rosso a pois bianchi, corto al ginocchio.

Insomma, anche questo un concerto da tutto esaurito per il locale.
Sará che lo sconto di 10€ sul biglietto, offerto da Groupon, abbia contribuito? A 25€ probabilmente ci non sarei mai andata. E mi sarei persa uno spettacolo stupendo.

20130313-114407.jpg