Momix, l’Alchemia é a Milano

Fiamma, vento, acqua, terra.
I quattro elementi diventano corpo e danza, alla ricerca frenetica dell’oro nell’ultimo spettacolo dei Momix in scena fino al 24 marzo al Teatro Nuovo di Milano.

20130319-173912.jpg
In Alchemy, il direttore e creatore, Moses Pendleton, trascina i suoi famosi ballerini illusionisti in un vortice di evoluzioni, suoni, luci e costumi sgargianti che confondono e affascinano il pubblico in sala.

I personaggi appaiono e scompaiono improvvisamente dal palcoscenico, esili ballerine volano leggere sulla scena o scivolano leggiadre sul palco. Forzuti danzatori si piegano alla forza del suono o intrappolano elementi ribelli per piegarli alla volontá dell’alchimista.
Un tubo, un arco, un oggetto qualsiasi nelle mani di questi ballerini diventa continuamente altro, esplorando ogni possibilitá nascosta nell’oggetto stesso. Le luci nascondono e rivelano solo ció che é dato sapere. Ed é subito magia.

Impossibilire capire i trucchi usati in questo spettacolo multimediale, capace di mixare sapientemente danza e illusionismo. Sin dall’inizio si é subito travolti dalla potenza della musica e dalla forza flessuosa dei corpi sulla scena. Alcuni momenti forse sono un po’ lenti, ma non sono altro che il preludio ad un altra occasione, piú forte e vivace che conquista e cattura.
Uno spettacolo da non perdere.

E quando finisce, la magia continua in piazza Duomo, proprio vicino al teatro. Sotto la Madunina potrebbe capitare anche a voi di sentire un sassofono suonare, in una piazza semi deserta, solo per una coppia innamorata. Che balla, sfidando il gelo di una notte milanese.

Annunci