Pacchi: a Milano il ritiro é self h24

Non solo a casa: il pacco lo ritiri in piazza, quando vuoi, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. A Milano gli e-commerce addicted e non solo hanno uno strumento in piú, la Packstation di DHL.

IMG_1432.JPG
É un enorme armadio giallo per il ritiro self service dei pacchi: nei cassetti vengono riposti i pacchi da ritirare e per recuperarli, i destinatari devono digitare un codice d’accesso riservato e personale che arriva via sms o e-mail.

A Milano le Packstation si trovano in piazzale Segrino e in piazza De Angeli, Amendola e Sraffa; l’obiettivo é ridurre inquinamento e traffico con un sistema smart di consegna merci. In futuro poi, da queste stazioni si potranno effettuare anche spedizioni. Basta mancate consegne per assenza dei destinatari o corse negli uffici DHL per ritirare il nostro pacco prima che chiudano.

Sul sito ufficiale tutte le informazioni per capire meglio come funziona questo sistema che da anni é un successo in Germania e in Svizzera.
Ora il servizio é sbarcato anche in Italia, e non a caso a Milano: la cittá green che viene incontro alle esigenze di tutti. Anche di chi lavora sempre, e non dorme mai, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

No time to waste waiting at home for your deliveries? Milano gives you an alternative: the DHL Packstation, an automated booth for self service collection of parcels and oversized letters. Open 24 hours a day, simple to use, Packstations can be found in Segrino, De Angeli, Amendola and Sraffa squares.
A time saving, green and smart way to collect (and soon, to delivery) your packs whenever you like.

MBW: la birra da degustare

La nostra bella cittá non ci lascia mai a secco: fino al 28 settembre non perdiamoci la Milano Beer Week, una sette giorni di degustazioni, incontri ed eventi dedicati alle birre artigianali prodotte dai piccoli birrifici italiani e stranieri.

IMG_1356.JPG
Le sedi sono spare per la cittá, in 18 famosissimi locali. In ognuno di essi, ogni sera, appuntamenti diversi per scoprire inebrianti sapori e imparare qualcosa di nuovo.

Si va dal piccolo corso base sulla birra alla Brasserie Bruxelles, alla musica live dello Sloan Square, dai menú dedicati all’evento all’Hilton Milano, agli esperti di Slow Food al Lambiczoon, fino all’appuntamento con l’arte di “bevo e disegno” allo Scott Duff. Immancabili, poi, le presentazioni delle varie birre, fatte direttamente dai produttori.

Fedele alla campagna don’t drink and drive, Uber, il famoso servizio di auto con autista, ha messo a disposizione il codice sconto MilanoBeerWeek per regalarci i primi 15 euro della corsa.

Dopo l’estenuante settimana della moda milanese, ci vuole proprio una buona birretta! Artigianale, mi raccomando.

This week, drinking beer in Milan is going to be very different: till September 28 don’t miss the Milano Beer Week, taste almost 400 artigianal beer and learn something new in 18 pubs throughout the city.

And bear in mind not to drink and drive: get a discount from Uber using the promocode “MilanoBeerWeek”.

Mfw 2014: beauty, elegance and more

Finalmente un’edizione – quasi – baciata dal sole! E Milano si anima di persone straordinarie, elegantemente vestite che si aggirano per strada a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Con la Milano Fashion Week si torna a sognare e anche ai comuni mortali é permesso, almeno fino al 24 febbraio, sentirsi dei veri VIP.

Un po’ meno, a dire la veritá, rispetto agli anni scorsi, dove si usciva di casa e, tra San Babila e Cordusio, ci si rifaceva trucco, parrucco e pure le unghie.
Ora é rimasta solo Testanera che nel suo Styling Cube in piazza Mercanti, risistema la zazzera, con mooolta calma e gratis,a chiunque lo voglia. Mi raccomando, capelli pulitissimi (si fa solo styling, non anche lavaggio), tanta pazienza e… fatevi dare il vostro numero, così saprete quando é il vostro turno!

20140221-171543.jpg
A questo punto, belle come non mai – gli hairstylist sono davvero eccezionali – andiamo a cercare i promoter di Tu Style che si aggirano tra corso Vittorio Emanuele e Cordusio, per farci scattare una foto che finirá su una copertina virtuale della rivista. Parteciperemo cosí al concorso Tu Stile FashionWall, riceveremo in omaggio una copia della rivista e potremo condividere sui social la nostra foto da VIP.

I veri fashion addicted, giá sanno che alla MFW 2014 ci saranno 64 sfilate, a cui si sommano 72 presentazioni ed eventi collaterali per un totale di 143 collezioni. Il fulcro dei festeggiamenti é il Fashion Hub di palazzo Giureconsulti, il palazzo Clerici e il Palazzo della Regione.

Potremmo correre da una parte all’altra della cittá, con il rischio di non poter accedere a tutti gli eventi (anche se, spacciandoci per fashionblogger, dopo molta, molta insistenza spesso si riesce a entrare). Oppure osservare le sfilate dai maxischermi in via Mercanti, piazza Cordusio, via Croce Rossa, piazza San Babila e corso Como.

Piú comodo ancora seguire la diretta streaming delle sfilate comodamente da casa: basta andare sul sito della Camera della Moda.

La soluzione piú smart? É anche la novitá di quest’anno! Scaricare la app di Vogue Italia per essere aggiornati su tutto quello che succede alla MFW e selezionare gli eventi che piú ci interessano.
Cosí ci possiamo andare di persona: in questa cittá, le social relations sono tutto!

20140221-172635.jpg

Money-&-time saving: l’online che ritiri in negozio

Il prezzo scontato dell’online e il ritiro comodo in negozio? Certo che si può!
A Milano é ancora piú semplice, perché sono molti gli store che offrono questa opportunitá.

20131222-160334.jpg
Su internet spesso si trovano articoli che costano molto meno che in negozio, oppure c’é chi preferisce scegliere con calma i prodotti da casa.

Però.
Però c’é chi non vuole pagare con la carta di credito online; chi spenderebbe troppo per i costi di spedizione; chi dovrebbe mobilitare portinai, vicini di casa, nonne, zie, amici, cugini e nipoti perché aspettino di ricevere comodamente a casa tua il pacco ordinato.

Per fortuna c’é chi ci viene incontro!!
Ci sono catene che offrono la possibilitá di acquistare online con il prezzo ridotto e ritirarlo in un negozio a nostra scelta in un giorno concordato. Basta scegliere l’opzione “prenota e ritira” (o simili) al momento dell’ordine.

20131222-160446.jpg
Spesso poi si puó pagare dopo, direttamente nel negozio scelto, con bancomat, carta di credito o contanti. Naturalmente bisogna informarsi bene, alcuni stores chiedono il pagamento online di una piccola quota per confermare l’ordine e alcuni impongono il pagamento via internet di tutta la spesa. Un’altra bella notizia é che quasi tutti procurano la merce con spese di spedizione gratis.
A volte il ritiro puó avvenire nel giro di qualche ora, se si fa partire l’ordine al mattino presto e nel negozio i responsabili sono abbastanza liberi da poter rispondere immediatamente. In generale ci vogliono da un minimo di due giorni lavorativi (se l’articolo ordinato si trova giá in store, come ad esempio da Euronics) a un massimo di sei-sette (se il vostro ordine viene elaborato dalla sede centrale e successivamente spedito al negozio che avete scelto, come nel caso di Feltrinelli).

Qui alcuni esempi di negozi che vi salveranno portafogli e salute:
Per gli acquisti tecnologici Euronics e Unieuro.
Per gli amanti dei libri, Feltrinelli e Mondadori.
Gli appassionati di videogame possono navigare su Gamestop, quelli della casa sul sito di Thun. Infine, per chi ama i bimbi c’é Prenatal.

Sotto Natale i tempi di consegna potrebbero essere un po’ piú lunghi, ma potreste sempre tentare. Oppure tenervi questo consiglio per i vostri acquisti futuri: risparmiare tempo e denaro fa bene in qualsiasi momento dell’anno!!!

Libri: utili e… scontati!

Weekend piovoso?!? Passiamolo in libreria!
E non solo a Milano.

Fino al 27 maggio ci aspetta la festa del libro, con tutti i libri scontati del 20% in tutta Italia.

image

Che sia il nostro libro sotto l’ombrellone, una guida turistica, un grande classico o un libro di ricette, il risparmio è garantito!

All’iniziativa partecipano sicuramente le grandi catene come Mondadori e Feltrinelli, anche online, ma per essere più precisi, ecco qui l’elenco degli editori aderenti.

Dopo tanti post sui saldi della moda, è tempo di pensare a ciò che conta davvero: la nostra mente.
E senza svuotare le nostre tasche!