Gattoni, Milano in festa

Amanti dei micioni, è cominciato il conto alla rovescia per la Festa nazionale del Gatto!

Il 17 febbraio tutti pronti a vezzeggiare i nostri amici dalle lunghe vibrisse in modo più speciale del solito. E Milano è pronta a festeggiare con noi.

Il Fermo Immagine, il museo del manifesto cinematografico (via Gluck 48, MM2 MM3 Centrale), in collaborazione con Urban Pet, mette in mostra Miao, si gira!, 100 loncandine di film indimenticabili con gatti superbi protagonisti, semplici comparse o aggattivante metafora. E imperdibili incontri e rassegne cinematografiche a tema.

image

Dal “Gatto con gi stivali”, a “Catwoman”, dagli “Aristogatti” al famoso micione rosso senza nome di “Colazione da Tiffany”, dal 16 febbraio al 7 aprile i nostri amici felini saranno i protagonisti assoluti.

E il 17 febbraio il museo sará aperto dalle 14.00 alle 22.00 per una serata assolutamente miciosa.
Dalle 20.30 la mostra si trasforma nel magnifico castello del Marchese di Carabas, il padrone del Gatto con gli Stivali. Il micione con la passione per i boots sarà presente in carne, pelo e ossa, per farsi fotografare con tutti i visitatori. Ingresso gratuito per tutti coloro che si presenteranno con trucco o abbigliamento felino, o chi ha cognome Gatti, Gatto o Gattoni!

Durante tutta la mostra, sarà possibile donare scatolette di cibo da destinare al gattile dell’associazione Mondo Gatto.

Un’occasione per far del bene anche ai pelosoni più sfortunati. Perchè la festa sia davvero di tutti.

La Festa Nazionale del Gatto  è nata nel 1990 in seguoto a un referendum sulla rivista “Tuttogatto” per stabilire il giorno da dedicare a questi affascinanti animali. La proposta vincitrice fu così motivata:

    febbraio è il mese del segno zodiacale dell’Acquario, ossia degli spiriti liberi ed anticonformisti come quelli dei gatti che non amano sentirsi oppressi da troppe regole.
    tra i detti popolari febbraio veniva definito “il mese dei gatti e delle streghe” collegando in tal modo gatti e magia
    il numero 17, nella nostra tradizione è sempre stato ritenuto un numero portatore di sventura, stessa fama che, in tempi passati, è stata riservata al gatto
    la sinistra fama del 17 è determinata dall’anagramma del numero romano che da XVII si trasforma in “VIXI” ovvero “sono vissuto”, di conseguenza “sono morto”. Non così per il gatto che, per leggenda, può affermare di essere vissuto vantando la possibilità di altre vite.
    il 17 diventa quindi “1 vita per 7 volte”
FONTE: Wikipedia.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...